denunciato il giudice che ha dichiarato incostituzionale la proposition 8 – “è troppo gay”

giro questo bell’articolo di Jack Lagona aggiungendo che: ma se il giudice gay non era idoneo a esprimere un giudizio sui matrimoni omosex perchè coinvolto… anche un giudice etero non avrebbe potuto farlo perchè coinvolto dall’altro versante.

Il giudice Walker è troppo gay

di Jack

 

Ai primi di agosto dello scorso anno, il giudice Vaughn Walker della Corte distrettuale della California ha stabilito che la Proposition 8 – il referendum approvato dai californiani che vietava alle coppie dello stesso sesso il matrimonio entro i confini statali – è incostituzionale. Lunedì scorso ProtectMarriage, il gruppo che ha sponsorizzato l’approvazione della PR8, ha portato in tribunale a San Francisco il giudice Walker perché “troppo gay“.
Il giudice Walker è in pensione da quest’anno, e appena dismesso la toga aveva dichiarato pubblicamente la propria omosessualità. Per ProtectMarriage è bastato poco per portare in tribunale la sentenza con la motivazione che il giudice è sbilanciato a favore del matrimonio omosex perché è gay. La domanda di disapplicazione viene argomentata così: “a nessun giudice è permesso di giudicare i casi dove ha un interesse nel risultato.
Il problema per i sostenitori della Proposition 8 è che non ci sono prove che Walker, nonostante avesse una relazione decennale, abbia mai cercato di sposare il suo partner. Il procuratore generale della California, Kamala Harris, ha fatto presente che

«nessun giudice federale è mai stato sollevato dal suo incarico per motivi di razza, sesso, o religione».

ProtectMarriage si difende sostenendo che il ricorso non ha niente a che fare con la discriminazione sessuale, la loro tesi è che lui è gay, e questo è sufficiente per una conflittualità personale.
L’argomentazione di ProtectMarriage non regge perché se solo avesse voluto, Walker, avrebbe potuto sposare il suo compagno in California subito dopo l’abolizione della PR8 o ancor prima del referendum statale, e addirittura avrebbe potuto farlo anche in quei stati dove il matrimonio tra persone delle stesso sesso è legale. Per cui la sola prova di ProtectMarriage è quella di un conflitto d’interesse senza che l’accusato ne abbia mai abusato. Martedì la Corte federale della California si è espressa.

«La presunzione che il Giudice Walker, in virtù di trovarsi in una relazione dello stesso sesso, aveva il desiderio di sposarsi che lo ha reso incapace di prendere una decisione imparziale è come la presunzione che un giudice donna sia incapace di essere imparziale in un caso in cui le donne cercano sollievo legale.»

Il giudice federale James Ware ha così stabilito che l’orientamento sessuale di un giudice gay non è una ragione valida per ribaltare la sua decisione per l’incostituzionalità in California del matrimonio. Inoltre il giudice Ware ha affermato che l’ex giudice Vaughn Walker non aveva alcun obbligo nel divulgare la notizia nel caso voleva sposare il suo partner prima dell’abolizione della Proposition 8 dello scorso anno.

Il caso è (momentaneamente) chiuso.

www.openworldblog.org

Rispondi