per la lega, la base usaf di aviano è un covo di immigrati

per la lega, la base usaf di aviano è un covo di immigrati

Fantastico, mai avrei pensato di trovarmi d’accordo con la lega sulla chiusura della base di aviano: io per antimilitarismo, loro perchè ritengono che sia un covo di immigrati che gravano sulla provincia di Pordenone!

dal Gazzetttino 22.07.2011

Verifica, Lega e Pdl si annusano
Braccio di ferro nei Comuni

Venerdì 22 Luglio 2011,
PORDENONE – Se le condizioni per un grande amore non ci sono, Pdl e Lega provano a portare avanti perlomeno una convivenza costruttiva. I primi passi, dopo l’apertura di numerosi punti di crisi nelle amministrazioni, sono stati compiuti l’altra sera in un incontro fra i vertici dei due partiti che è servito a mettere sul piatto i temi relativi ai vari Comuni «sotto osservazione», in attesa di rivedersi dopo un confronto con i dirigenti locali. All’origine dei mal di pancia ci sono, in qualche caso, l’applicazione degli accordi pre-elettorali con gli alleati, in altri una scarsa attenzione ai temi più sentiti dalla base del Carroccio, dall’immigrazione ai rifiuti di Napoli. Gli attriti interessano anche Comuni importanti governati dal centrodestra dove le divergenze fra i due partiti di maggioranza assumono una rilevanza più vasta. «Un incontro costruttivo – definisce Enzo Bortolotti quello di mercoledì – nel quale sono state affrontate le problematiche relative ai numerosi Comuni in cui vi sono nodi non risolti e accordi non rispettati». Diverse le situazioni locali portate all’attenzione delle segreterie: da Prata a Brugnera, da Pasiano a Casarsa: «Ci siamo impegnati – spiega Angioletto Tubaro, coinvolto nella partita sia come responsabile provinciale del Pdl, sia come sindaco di uno dei Comuni nei quali l’alleanza traballa – a fare alcune verifiche interne nei Comuni che oggetto di osservazione». Quello su cui i due alleati si sono trovati d’accordo è la difesa dell’autonomia della Fiera di Pordenone e il no all’accorpamento con l’ente udinese, così come la necessità di individuare azioni congiunte per il sostegno alle piccole e medie imprese e all’economia del territorio. Non retrocede invece la Lega sulle prese di posizione che hanno alimentato le tensioni: «La coalizione regge – continua ancora Bortolotti -, ma con alcuni distinguo. I principali riguardano il trasferimento dei rifiuti e l’ospitalità ai profughi: per quanto quest’ultima sia una questione di competenza del Governo nazionale, noi siamo fermamente convinti che il territorio friulano debba essere quello chiamato a ospitarne il minor numero in assoluto in Italia, considerato che su quest’area accoglie già la base di Aviano – che, oltre agli introiti, porta anche disagi per i cittadini – e il Cie di Gradisca».

 

Rispondi