nuova giunta comunale di Cordenons – i referati

dal gazzettino del 28 maggio i candidati sindaci dichiaravano: (…) E gli altri componenti della giunta? D’accordo entrambi i candidati: «Non aumenteremo ilnumero degli assessori: resteranno 6», assicurano.

Ed ecco qua i 7 assessori della splendida squadra di Mario Ongaro.


Cesare De Benedet: Sport e tempo libero

Katia Bottecchia: istruzione

Stefano Perotti: Lavori Pubblici

Stefano Raffin: vicesindaco e risorse e conomiche

Claudio Pasqualini: Ecologia

Roberto Bomben: Urbanistica

Valter Gardonio: Viabilità

Mario Ongaro: Sindaco e assessore alla cultura e e attività socio-assistenziali

Presidente del consiglio: Riccardo Del Pup

Vediamo un po’ dunque: un assessorato che impegna poco come l’istruzione viene dato all’unica donna in giunta, così per accontentare l’occhio.Claudio Pasqualini all’ecologia dopo aver gestito per anni i depuratori del Comune come tecnico, (il Comune ha preso anche delle denunce in quel periodo) Stefano Raffin si sapeva… Roberto Bomben, un architetto all’urbanistica speriamo bene; Valter Gardonio alla viabilità, cavoli un assessorato impegnativo per disgiungerlo dai lavori pubblici. Cesare De Benedet, sfumata la possibilità della cultura si accontenta dello sport (anche perchè sennò passava subito all’opposizione) e Stefano Perotti ai lavori pubblici, come dire Riccardo del Pup. Un impegno forte come il sociale se lo tiene Ongaro che ha anche la cultura e deve fare anche il Sindaco… mi par di vederlo che dice in chiusura di giunta: “qua devo fare tuto io”.

avercela una  squadra così

 

5 thoughts on “nuova giunta comunale di Cordenons – i referati

  1. Nella assegnazione delle deleghe agli assessori c’è qualche cosa che non mi torna. Vorrei sapere da quali fonti lei ha saputo che le deleghe saranno ripartite cosí.

  2. Gardonio mi ha detto che si aspetta i Lavori Pubblici…ma c’è baruffa nell’aria. Oggi, venerdi 10 dovrebbero decidere a chi spetta che cosa.
    Comunque mi confermi che nei bar l’elaborazione politica è all’ordine del giorno.
    Noi con Mucignat abbiamo effettivamente trascurato tali “istituzioni popolari”…

Rispondi