nuova giunta di Pordenone

PEDROTTI “NEI PRIMI 100 GIORNI DEFINIREMO IL NUOVO PIANO URBANISTICO”

PORDENONE – Competenza tecnica e visione di una capacità strategica per la città, con un orizzonte che guarda ai prossimi 20 anni.

Sono le “pietre angolari” che ispireranno l’azione del neo sindaco di Pordenone, Claudio Pedrotti, che, nella mattinata di venerdì 10 giugno, ha presentato i componenti della nuova giunta comunale.

“Si tratta di un esecutivo – ha rilevato – costituito da persone che hanno i profili giusti per il lavoro che dovranno svolgere. Una giunta che nasce con una visione a medio lungo termine, che punterà a un forte lavoro di gruppo, con il chiaro intento di decollare da subito”. Per subito, il primo cittadino intende giàda lunedì 13 giugno, prima riunione dell’esecutivo (il primo consiglio comunale avrà luogo lunedì 20 giugno).

Riguardo a un tema di cui si è parlato molto nella recente campagna elettorale, e cioè l’eccessiva cementificazione della città, Pedrotti ha dichiarato senza mezzi termini che “si tratta di un regalo di un piano regolatore datato oltre 20 anni fa. Nei primi 100 giorni, intendiamo definire il piano urbanistico della cittàe bisognerà riconvertire il patrimonio edilizio. La trasparenza della nostra azione vi sorprenderà”. Inoltre, ha posto l’accento su “un rapporto più amichevole con i sindaci del conurbamento”.

Ecco, le deleghe del sindaco e dei vari assessori:

Sindaco Claudio Pedrotti: Bilancio e tributi, patrimonio, teatro, controllo di gestione e strategico, servizi informativi, politiche produttive e del lavoro, sport, politiche del conurbamento e rapporti con le partecipate; Renzo Mazzer (Pd):vicesindaco, Lavori pubblici e Protezione civile; Nicola Conficoni (Pd): Ambiente e mobilità; Chiara Mio (Pd): Istruzione, formazione e saperi per l’innovazione;Vincenzo Romor (Il Fiume): Politiche sociali, politiche per la famiglia, sanità e servizi assistenziali; Martina Toffolo (Il Fiume): Urbanistica; Flavio Moro (Il Fiume): Vigili urbani e politiche della sicurezza, coordinamento civico; Bruno Zille (Vivo Pordenone): Affari generali ed istituzionali, decentramento e commercio; Claudio Cattaruzza: Cultura, politiche giovanili, turismo e promozione della città.

Maurizio Pertegato

Rispondi