Stafano Rodotà presidente

Stafano Rodotà presidente

“I diritti fondamentali si pongono a presidio della vita, che in nessuna sua manifestazione può essere attratta nel mondo delle merci.”
la vita e le regole – Stefano Rodotà
Stefano Rodotà Presidente

image

Siamo giovani e meno giovani, siamo di sinistra, siamo anche arrabbiati. Il tempo scorre rapidamente e ogni giorno che passa vediamo sempre più addensarsi le nubi sul nostro futuro. Per questo ci rivolgiamo alle e ai parlamentari del centrosinistra. Molti di noi sono o sono stati in passato vostri elettori: tutti siamo disillusi da gruppi dirigenti autoreferenziali che per anni sono rimasti bloccati nella rincorsa a una destra eversiva, assistendo in silenzio all’attacco della Costituzione repubblicana.

Da anni la politica e le istituzioni non sono più in grado di rispondere alle istanze della società. Il fossato tra società e istituzioni è sempre più ampio, la politica è sempre più asserragliata nei palazzi. Abbiamo sempre creduto che il cambiamento debba venire dal basso e che una sola persona non possa portare il cambiamento necessario. Al contempo pensiamo che per il suo impegno a difesa e promozione dei beni comuni, della Costituzione, dei diritti sociali universali e della persona nella sua complessità, l’elezione di Stefano Rodotà a Presidente della Repubblica sarebbe uno straordinario segnale di speranza e cambiamento per tutte e tutti. il suo impegno instancabile nel dialogo sincero con le giovani generazioni e la sua familiarità nei confronti di Internet e delle sfide che la rivoluzione tecnologica comporta ne fanno il presidente giusto per affrontare il futuro senza paura, ma con curiosità e speranza.

Care e Cari Parlamentari, avete una grande responsabilità. Potete confermare la tesi di chi dice che destra e sinistra sono uguali, o smentire con nettezza tale tesi ridando senso e forse consenso alle sinistre. Potete scegliere di alimentare ancora la Seconda Repubblica, perseguendo l’ennesimo compromesso con Berlusconi e il suo ventennio, oppure voltare definitivamente pagina, cambiare radicalmente i rapporti di forza e per una volta ascoltare chi guarda a voi, quantomeno con la speranza che non commettiate l’ennesimo imperdonabile errore.

Noi ci crediamo, e voi?

Invia questo testo a tutti i parlamentari.

Ecco gli indirizzi dei Parlamentari di centrosinistra della XVII legislatura

N.B. non tutti gli indirizzi sono funzionanti pur essendo quelli riportati dal sito di Camera e Senato. Essendosi insediati da poco sembra che non tutti abbiano attivato gli indirizzi.

Rispondi