terza giornata per arresto del comandante Cancian

HomePage


Lunedì 4 Luglio 2011,
Sono una quindicina i computer sequestrati dai carabinieri del Nucleo investigativo nell’ambito dell’inchiesta sul presunto concorso truccato per un posto di vigile urbano a Caneva. Sei sono già stati restituiti. Appartengono al Comune di San Daniele, dove uno degli indagati, Leonardo Zucchiatti, comanda la polizia municipale. Se fossero stati mantenuti i “sigilli”, infatti, l’attività della municipale sandanielese sarebbe entrata in crisi. Il pm Piera De Stefani si è quindi affidata a un perito affinchè facesse la copia dei sei hard disk, dopodichè ha restituito i computer. In questo modo è stata scongiurata la paralisi dell’attività degli agenti sandanielesi.
Gli altri pc appartengono al comandante della municipale di Sacile, Luigino Cancian, e al sottufficiale in servizio a Pordenone, Francesco D’Angelo. Sono di proprietà o comunque nella disponibilità degli indagati. Resteranno sotto sequestro finchè il consulente del pm non avrà finito di scaricare i loro contenuti, comprese le memorie più remote, dove potrebbero essere finite e-mail che comproverebbero i contatti tra i tre indagati e, soprattutto, il loro contenuti.
Il sospetto degli inquirenti è che la violazione del segreto d’ufficio in merito alle tracce delle prove scritte e alle domande degli esami orali possa essere avvenuta anche utilizzando i computer. Al momento le accuse si fondano sul contenuto delle telefonate intercettate e sulle fotografie scattate per documentare gli incontri tra Cancian e Zucchiatti (avrebbe sponsorizzato il figlio di un amico, vigile urbano in pensione) e tra Cancian e D’Angelo (quest’ultimo avrebbe raccomandato il nipote).
L’attività di indagine è cominciata tra il 10 e il 16 aprile, dopo che erano state raccolte voci su presunte irregolarità. Quella di Cancian appare la figura centrale dell’inchiesta: a lui, docente della Scuola di polizia municipale, era affidata la formulazione delle domande tecniche da sottoporre ai candidati; quelle generali, riguardanti soprattutto il diritto, venivano concordate con gli altri due membri della commissione.

articoli correlati http://www.lunardelli.org/2011/07/02/ancora-sullarresto-del-comandante-cancian/

http://www.lunardelli.org/2011/07/01/arrestato-il-comandante-cancian-dei-vigili-di-sacile/

 

Rispondi